Miam o’fruit: la colazione che ti farà dimenticare cornetto e cappuccino

10394095_240576452818893_8600333955358255296_n

Il giorno dopo che ho pubblicato queste immagini sui social di Sisters in Action sono andata al mare con gli amici e ho passato la mattinata ad ascoltare lamentele sull’aspetto poco invitante della “sbobba” che avevo proposto. È passato qualche buon minuto prima che io capissi che si stavano riferendo alla colazione più buona che io abbia mangiato negli ultimi tempi e cioè alla MIAM O’ FRUIT.

Immagino che il termine sbobba si riferisse alla pappetta di banana ossidata con sopra la granella di semi, ma tralasciamo questi scabrosi particolari e passiamo ai fatti concreti: perché la Miam o’fruit è la colazione perfetta?

Inventata da tale France Guillain, la Miam contiene tutti i nutrienti necessari al nostro organismo, ci mantiene sazi per almeno 4 ore dalla colazione e trasforma la frutta da contorno a pasto principale (abbinata ai bagni derivativi farebbe anche dimagrire, ma il meccanismo non mi è chiarissimo).

Perché quando decidiamo di mangiare la Miam non dobbiamo mangiare nient’altro, nessun farinaceo. E bere al massimo una tisanuccia non zuccherata. I carboidrati della frutta hanno una digestione lenta e i grassi “buoni” dei semi vi manterranno sazi a lungo, senza bisogno di alcun additivo.10425188_240564239486781_2363431884996941011_n

Come si prepara la Miam?

Ci servono:

1/2 banana

3 frutti di stagione (tra cui una mela), la quantità della frutta dipende dalla fame

1 cucchiaio di frutta secca tritata

1 cucchiaio di semi oleosi macinati

1 cucchiaio di olio di lino

1 cucchiaio di olio di sesamo

succo di mezzo limone

Schiacciamo mezza banana, mescoliamo con olio e limone e lasciamo a riposare minimo 10 minuti per farla ossidare all’aria e aumentarne i nutrienti. Questa è la pappetta di banana che ha spaventato i miei amici (il sapore è buono niente paura).

Tagliamo a cubetti il resto della frutta e mescoliamo il tutto con i semi e la frutta secca.

Come potete vedere nelle foto, io tra la frutta ho scelto il melone e poi ho letto da qualche parte che melone e anguria non vanno bene (ehvabbé, non sono riuscita a trovare la motivazione di questa cosa quindi per me non vale).

La preparazione non è proprio velocissima, ma il pasto sazia davvero e non delude quindi colazione superpromossa.

Diteci cosa ne pensate!

 

Annunci

7 pensieri su “Miam o’fruit: la colazione che ti farà dimenticare cornetto e cappuccino

  1. tiziana

    ma non c’è nemmeno una proteina, a parte la frutta secca che però…conta come il 2 di picche. Sei sicura che sazia a lungo? io ce farei merenda invece che colazione…

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...