DOMS, ACIDO LATTICO, RITENZIONE E ALTRI DISASTRI

me

 

 

Leggendo i vostri commenti ho l’impressione che non crediate molto alla storia del fatto che sia normale aumentare di peso quando si inizia l’allenamento, e neanche al fatto che se vi allenate troppo peggiorate la ritenzione senza riuscire a scendere di peso.

Ho quindi deciso di spiegare per bene questo fenomeno, utilizzando anche termini tecnici, che cerco di solito di evitare per non mandarvi in paranoia.

La prima cosa da sapere è che quei dolori muscolari, che comunemente sentite dopo circa 24 ore dall’allenamento e che non vi fanno camminare bene, non sono l’acido lattico. Vi hanno detto un sacco di stupidaggini fino a ieri. L’acido l’attico si forma sotto sforzo, cioè durante l’esercizio, e si elimina nel giro di due tre ore dall’allenamento.

Il dolore che sentite sono i DOMS, cioè dolori muscolari a insorgenza ritardata. che è collegato al fatto che lavorando avete creato delle microlesioni muscolare (microlacerazioni se preferite). Queste microlacerazioni servono al muscolo per ricostruirsi o anche solo per crearsi, quindi non dovete sentirvi in colpa, vi siete fatti del bene.

Ma allora cos’è l’acido lattico? È una sostanza che il nostro corpo libera sotto sforzo, sottoprodotto del metabolismo anaerobico lattacido (ve lo dico a titolo informativo). L’acido lattico serve al corpo per vari meccanismi biochimici, di cui non ci importa molto in questo momento, se non per il fatto che è quella sostanza che quando viene prodotta in eccesso (cioè ad esempio se teniamo a lungo uno squat) ci fa mollare la posizione perché ci fa sentire dolore. Con l’allenamento aumentiamo la nostra soglia di resistenza all’acido lattico, quindi ne produciamo un po’ di meno a fronte degli stessi esercizi, ma se aumentiamo di intensità ne produciamo sempre di più.

Essendo, appunto come dice il nome un acido, il nostro corpo non è molto contento di essere acidificato e si adopera per espellere questa sostanza: indovinate un po’ cosa richiamano i muscoli per combattere l’acido?

L’acqua.

Incredibile, direte voi. Allora che dobbiamo fare per non apparire gonfie come palloni?

Riposare.

Sorpresa: dovete rispettare i REST, il riposo. Assolutamente è fondamentale che lo facciate.

È per questo che vi dico di misurarvi dopo 2 giorni di riposo dalla fine dell’allenamento, così avete la possibilità di smaltire tutta l’acqua accumulata. Vedrete anche la bilancia scendere (se mangiate e bevete pulito ovviamente).

Non è un miracolo, siamo fatti così. ❤

Non esagerare mai 😀

 

 

 

 

Annunci

9 pensieri su “DOMS, ACIDO LATTICO, RITENZIONE E ALTRI DISASTRI

  1. Maria

    Ciao, per fortuna che ci siete voi ad illuminarmi. Sono al 13 giorno di skalpel classico e sono gonfio, i pantaloni stringono e non ho il coraggio di pesarmi, inoltre ho dolori ovunque.

    Mi piace

    Rispondi
  2. Elena

    Ciao anche io ho iniziato skalpel classico ma penso che non riuscirò ad allenarmi tutti i giorni proprio a causa dei DOMS (scoperto ora dopo questo articolo che esiste un nome scientifico per i dolori bestiali che mi prendono).Ti spiego, da quest’estate ho deciso di dedicarmi all’home fitness provando a fare la guida di Sonia Telev (che detto francamente ho trovato un pò noiosa e poco motivante) però il fatto di allenarmi tutti i giorni mi ha fatto malissimo a livello fisico. Io mio corpo non allenato ha reagito in malo modo. Mi sentivo gonfissima e dolorante ma incurante del disagio continuavo ad allenarmi fino a che non mi è venuta una bella tendinite alle caviglie e fa lì i son dovuta proprio fermare.
    C’è modo per evitare tutto questo? Forse non facevo abbastanza stretching…
    Ultima domanda, se decido di accettare la vostra sfida dello Skulp di 30 gg, ma faccio allenamenti tre volte a settimana (ovviamente l’allenamento durerà più di un mese) credi che i risultati saranno visibili comunque?

    (scusa il papiro ma son solita dilungarmi 🙂 )

    Mi piace

    Rispondi
    1. michiamomarysia Autore articolo

      Ciao allenarsi 3 volte a settimana è il minimo sindacale. Certo qualche cosa si vedrà perché non sei allenata quindi ogni movimento darà qualche esito, ma non saranno risultati eclatanti. 3 volte a settimana è considerato mantenimento quindi non peggiorerà la situazione 😀 inizia 3 volte poi aumenta vedrai che ti verrà voglia di farlo (fai la sfida intermedia). Probabilemnte non eri preparata per fare la guida di sonia è fondamentale eseguire correttamente gli esercizi: squat e affondi sono difficili, cerca dei tutorial su internet (ieri in aplestra ho visto cose indecenti quindi so quanto si può sbagliare)

      Mi piace

      Rispondi
  3. Elena

    Grazie mille per la risposta velocissima!
    Sì probabilmente non ero pronta e penso di aver sbagliato parecchi movimenti!
    Io in realtà non ho bisogno di dimagrire il mio obbiettivo è quello di tonificare.
    Infatti volevo iniziare piano pianino per dar tempo al corpo di adattarsi.
    Hai qualche sito di stretching da consigliarmi?!

    Mi piace

    Rispondi
  4. Uapa

    E vi dirò, da quando ho iniziato la sfida del corpo nuovo per Natale, il medico mi ha pesata e ha detto che ho preso 1 kg e contemporaneamente ho dovuto fare un altro buco alla cinta, perché ho perso centimetri B-)
    Tutti muscoli B-)
    Ditemi che sono muscoli *.*

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...