Allenare la volontà

Motivational-Fitness-Workout-Quotes-49Molte volte succede che con il cuore e con la mente si sia determinati a fare delle cose. Poi nel momento in cui si deve agire esce un nuovo video di gattini, ti cercano di insegnare a dire “livuoiqueikiwi” e non ci riesci, la vicina di sotto fa i bignè fritti, sei stanca, la luna è piena, il sole si è nascosto, insomma passano mesi e tu continui a dire da lunedì inizio la dieta, ma non specifichi l’anno.

Se credere che chi è magro e atletico lo sia perché è amato profondamente dal “dio voglio-posso” ti fa stare meglio, allora continua a crederlo, ma ti avverto che potresti sbagliare.

Tutti, decisamente tutti hanno dei momenti in cui vorrebbero mettersi davanti al divano con un paccodi patatine alla paprika e salame e non fare nulla (se ti piace il dolce sostituisci patatine e salame con ” una confezione di gelato con doppia panna”).

Per capire il nucleo della differenza tra quei matti che alle sei del mattino di un innocuo 24 febbraio fanno jogging, e chi a quell’ora aggiusta il cuscino, bisogna comprendere il concetto della “scusa”.

La “scusa” è quel meraviglioso strumento dialettico che permette a tutti noi di rimandare qualsiasi cosa.

A me una volta è capitato di riposarmi dopo aver dormito proprio perchè ero stanca per l’aver dormito troppo. E tutto questo è stato possibile grazie a un concatenarsi di scuse varie ed eventuali.

Bisogna tenere comunque a mente che ci sono delle regole base per chi conduce una vita sana ed attiva che permettono la rigenerazione e rendono l’esercizio fisico un piacere, ma a questo dedicheremo un articolo a parte.

Ritengo che la differenza tra una “scusa” e una motivazione valida sia la frequenza: se tutti i giorni della settimana sei troppo stanca per fare sport, andare a cercare il cibo sano e cucinarlo come si deve, devi renderti conto che molto probabilmente sui 7 giorni, almeno 3 avresti potuto usarli diversamente.

Prendi me un anno fa (aprile scorso): lavoravo circa nove ore al giorno, ogni tanto facevo qualche esame, mangiavo malissimo e lo sport lo guardavo in televisione, e tutto dopo anni e anni di danza classica. L’anno in corso l’ho iniziato lavorando in media 12 ore al giorno, facendo gli esami, mangiando sano e allenandomi almeno 4 volte a settimana.

Infatti non ho allenato solamente il fisico, ma anche la mente o meglio la forza di volontà. Perché per cambiare vita così radicalmente bisogna capire che la strada per molto tempo sarà in salita e con le marce basse. Poi passati i mesi diventerà un momento da dedicare a se stessi molto piacevole, così come la cucina sana e con alimenti selezionati, rendono i pasti un rituale irrinunciabile.

La conferma dei benefici che questo stile di vita apporta al mio quotidiano, oltre alla palese perdita di peso (mangiando anche più di prima), la avverto quando per vari motivi non riesco a seguire il mio regime alimentare preferito e mi alleno poco. La gastrite ritorna e sono stanca il triplo.

Quindi invece di imparare a memoria i programmi tv di tutta la settimana, spegni la televisione, metti un paio di scarpe da ginnastica e inizia ad allenarti con noi. Vedrai, non te ne pentirai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...