Mangiare equilibrato: quando la dieta si misura 7/7 non 24/24

7c5a7440-aece-4348-8450-256ffea1b39c

Smoothie con mango, latte di mandorle e latte zymil

Vi abbiamo sempre detto che per mangiare sano bisogna mangiare in modo equilibrato. Suddividere i macronutrienti in proporzioni precise e cercare di farlo ad ogni pasto. Se questo non fosse possibile, cercare di riequilibrare i macro tra i pasti (carboidrati a pranzo, più proteine a cena). Inoltre è importante controllare di assimilare tutti i micronutrienti (vitamine e sali minerali ad esempio), e per farlo è necessario fare determinati abbinamenti o conoscere l’assimilabilità di questi (le proteine animali sono più assimilabili, per assimilare quelle dei legumi è necessario completare la catena amminoacidica con dei cereali)

Bene, ora passiamo al livello successivo. 

Una volta appurato che mangiare sano funziona meglio delle diete, e che avete deciso di maniare sano e muovere le chiappacce, beh vi sveliamo un segreto: si può proporzionare la propria dieta ( e quindi i macronutrienti e le calorie) su una base settimanale.

Cioè potete calibrare proteine, carboidrati e grassi in base alle vostre attività giornaliere, purché arriviate a fine settimana con le proporzioni corrette (circa 50% carb, 30% grassi e 20% proteine).

Se un giorno avete attività cardio potrete mangiare più carboidrati e più calorie, in quelli di riposo più grassi e proteine e dunque meno calorie. Lo sanno benissimo i corridori che prima delle gare lunghe fanno il cosiddetto “carboloading”, cioè una scorta di carboidrati che consumeranno sicuramente durante la gara.

Inoltre, questo modo di gestire i nutrienti vi permette di vivere in modo più rilassato le cene con gli amici: ricordando sempre di non esagerare con birra, fritti e alcol, nei giorni successivi potrete ripristinare l’equilibrio (ovviamente non con i digiuni punitivi che fanno malissimo, ma semplicemente mangiando più pulito e più verdure e frutta).

❤ Se avete dubbi non esitate a scriverci sulla nostra pagina FB

https://www.facebook.com/sistersinactionmariefra/

 

5 pensieri su “Mangiare equilibrato: quando la dieta si misura 7/7 non 24/24

  1. Enrica

    Ragazze! Avrei da farvi una domanda: la quinoa può essere abbinata ai legumi o, essendo uno pseudocereale, non ha le cosine che servono per completare la famosa catena?
    Grazie belle donne, siete mitiche!

    Mi piace

    Rispondi
    1. michiamomarysia Autore articolo

      Sai che non ne ho idea? Fammi sapere se scopri qualcosa che lo condividiamo (a naso direi sì ma meglio verificare) comunque la quinta ha di per sé un buon apporto proteico quindi anche nel caso non aiutasse l’assimilazione delle proteine dei legumi sarebbe comunque un piatto equilibrato

      Mi piace

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...