Archivi tag: consigli sull’allenamento

#CIBOSANOPERUNMESE… Giorno 17

10945600_320554561487748_4842418636559036676_n

Sono stata due ore a pensare alla colazione di ieri, poi ho alzato gli occhi e ho beccato le pseudo gocciole solidali della Coop, che hanno l’olio di palma. Non le comprate, io le ho comprate sperando non lo avessero, mi sono fidata e invece non vanno bene. Oramai le finisco. Una delle cose che sto imparando dal biologico e di non far sprecare le cose, specie il cibo. Non muore nessuno se mi mangio un po’ di biscotti con l’olio di palma, mentre non è il caso di buttare il pacchetto, visto che ci sono persone che muoiono di fame. Ora però non fate le furbe e non comprate le patatine fritte.  Continua a leggere

#CIBOSANOPERUNMESE…Giorno 12

10649773_322670731276131_3969810363566975272_n

Prima o poi sbaglierò giorno, lo so. Oggi stavo scrivendo 21, così sarebbero mancati nove giorni e avrei potuto ritornare alla sugna. Questa è una cosa che ci tengo a specificare. Non funziona così. Non è che potete mangiare sano solo quando Venere è in Marte e Saturno sorride storto. Si mangia sano sempre. Per quanto possibile facendo le cosette con le proprie manine. Certo se poi state lavorando settordicimila ore settimanali, avete casa che deve essere ripulita, vi state allenando per la maratona etc etc, allora ci sono i bei negozietti bio che ogni tanto vi cito. Ve li citerei di più , ma non mi regalano tortini al farro gratis, quindi s’attaccano.

Continua a leggere

#CIBOSANOPERUNMESE…Giorno 11

997050_337671979776006_2651809412538155004_n

In foto vedete la mia meravigliosa colazione di ieri. Fragole con ricotta e sciroppo d’agave sopra. Ovviamente ho mangiato anche del pane integrale con ricotta e burro d’arachidi sopra. E un bel cappuccio. Certe mattine mi mangerei un bue, specie se la sera mi alleno tanto e mangio più proteico, poi al mattino il corpo mi chiede pane e frutta.

Continua a leggere

Ma la corsa fa dimagrire?!

10930089_325465660996638_1054595595227203129_n

Tra chi si approccia da poco allo sport e agli allenamenti c’è il vizio di cercare di capire cose molto tecniche con la scusa del “non vorrei sbagliare” e di solito il concetto finale si riduce al “evito di farmi la faticata” perché sul sito di Giovanna Sonolamegliotrainerdelmondo ci sta scritto che quel tipo di faticata non ti farà dimagrire.

Continua a leggere

#CIBOSANOPERUNMESE…Giorno 8

11056890_10204636185719218_1160289660_n

Vi confesso che la scelta dello scrivere i pasti il giorno dopo sta iniziando ad essere un ottimo esercizio per la memoria. In primis perché ricordarsi tutto quello che spuntino duecento volte al giorno è un dramma, secondo poi perché mi si confondono i giorni. Per fortuna quando becco un alimento che mi piace lo mangio tutti i giorni come se fosse una medicina da prendere sempre alla stessa ora, fino a che non mi stufo e ne trovo un altro. Un po’ di sana autocritica fa sempre bene.

Continua a leggere

#CIBOSANOPERUNMESE…Giorno 5

10476456_334847910058413_3047342859129771051_n

Oggi sono di corsa, quindi inizio col dirvi che nella giornata di ieri gli spuntini sono stati piuttosto moderati. Tre in tutto, fatti con crostatina all’albicocca con grano Kamut (più digeribile oltre che non raffinato) della stessa marca dei tortini al farro che ho mangiato a colazione (Germinal). Sono tutti prodotti certificati biologici. Tra colazione e spuntini ci sono stati bicchieri di latte e yogurt intero. Cerco di limitare i latticini della giornata a questi due. O al burro. Il burro lo uso perché essendo cresciuta in campagna so esattamente come va fatto e il suo indubbio valore nutritivo (grassi buoni e altro). Assolutamente non usate la margarina. E cercate i burri certificati biologici che sono i migliori. Ah e ho mangiato della frutta sparsa come mela e frutta essiccata (che mangio al posto delle caramelle quando ho bisogno voglia di dolce). Mi raccomando non esagerate con la frutta secca, noci o mandorle. E cercate di variare tra uno e l’altro.

A pranzo mi sono buttata solo sulle verdure e un pezzo di pane. Secondo me la cicoria era ripassata, ma faccio finta che fosse all’agro. La verza no, era al naturale…

A cena avevo un compleanno e ho mangiato quello che prevedeva il menu della casa. I fritti li ho mangiati senza problemi. Semplicemente perché questa settimana di fritto ho mangiato ben poco (tranne il sugo soffritto del pranzo). La carbonara e il risotto li ho mangiati un pochino per quanto il mio stomaco potesse sopportare (e comunque non ha sopportato). Stessa cosa con la torta.

Il problema è che appena abitui il tuo corpo ad un circolo di cibo virtuoso, poco fritto, niente di raffinato, tutto naturale, quando mangi qualcosa di cucinato secondo gli usi e costumi romani, ti senti male. Infatti non ci entro proprio in un fast food perché penso di rischiare un coccolone.  Oltre ad avere problemi anche a deglutire quella robaccia. Pure voi, non ci andate più di una volta al mese. Se dovete sgarrare fatelo in pompa magna. Andate a Norcia, in Toscana, a Roma e mangiate prosciutti, coratelle, paste al ragù, carni alla brace (che ha tutto il grasso della carne cotta là sopra per venti anni, visto che non le lavano mai). Cioè fatemi lo sgarro serio. E no ste cose che vi prendete la plastica e mi fate finta che sia buona. E’ obiettivamente schifosa (sì lo è, già quando entri in questi posti senti un odore poco invitante, figuriamoci il sapore assunto dal “cibo”, cosa possa essere).

Prima di uscire ho fatto mezzo Sekret di Ewa. Mi sono già allenata più di cinque ore questa settimana e non volevo esagerare (cioè volevo, ma il tempo era poco).

Vi posso dire che dopo cinque giorni di #cibosanoperunmese e allenamenti seri, vedo i muscoli molto più visibili. Ora nel mio caso può piacere o non piacere, però quando non sono in tenuta da fitness e rilassata, continuo a sembrare una bella ciaciona. Quando divento come Ewa vi faccio un fischio.

Buon fine settimana e mi raccomando fate solo due pasti con sgarro in questi due giorni, non di più. Non si sgarra tutto il giorno che si vanificano i risultati di tutta la settimana. Mangiate sano e divertitevi !!

#CIBOSANOPERUNMESE…Giorno 4

11042660_333610410182163_8587187566649462871_n

Ieri era una di quelle meravigliose giornate in cui mi posso svegliare più tardi, cioè poco prima delle 8 del mattino. Inebriata da questa sensazione, mi sono inventata pane integrale con burro (biologico bla bla bla), nocciolata, pezzi di fragola e cannella. Con cappuccino fatto di latte senza lattosio (io alterno lattosio e non, per non “svezzarmi”). Poi solito spuntino con succo di frutta e le ultime due mandorle. A pranzo c’era pasta e fagioli e mi sono fiondata senza troppi problemi.

Praticamente con la scusa che le minestre siano l’unica cosa mangiabile in tavola calda, faccio il pieno di legumi. Vediamo il lato positivo. Ah e vi ringrazio per le idee che mi date su come evitare le schifezze a pranzo, ma ci sono veramente poche vie d’uscita. Della serie ci sarebbe il riso in bianco (che comunque è tutto tranne che sano) ma ci buttano sopra l’acqua di cottura e residui d’olio, quindi ha un sapore pessimo e da quello che ho visto fanno lo stesso con la pasta in bianco.

Dopo qualche ora dal pranzo mi sono mangiata lo yogurt con frutti secchi e pezzetti di cioccolato aggiunti e ho finito i biscotti alce nero (il primo pacco, ne ho altri in casa, non disperate).

Come allenamento mi sono fatta la lezione di Zumba e siccome di solito è intensa, ma comunque per me è leggera, avevo programmato di fare qualcosa dopo di danza classica. Ovviamente l’insegnante ha deciso di massacrarci. Secondo me c’è qualcuno che ascolta i miei piani fitness e fa di tutto per stravolgermeli. Quindi dopo la salsa frenetica mi sono fatta Sekret di Ewa. Ora, io faccio pilates da tempo e sono molto allenata e lo definisco difficile. Eppure continuo a sentire persone che dicono sia fattibile. Sono sempre più curiosa di vedere le persone come si allenano. No, perchè obiettivamente non è fattibile. E’ difficile e fa lavorare tantissimo. Quindi se sento dire che si può fare, capisco esattamente come tieni la posizione nei dieci minuti di addominale contratto continuo iniziale. Questo è il pilates e lo yoga. Tu pensi di fare bene qualcosa e in realtà non ti ci stai neanche avvicinando. Lo scopri solo quando inizi a fare posizioni difficilissime e non ti vengono perché non hai le basi, che andavano costruite con umiltà e pazienza durante tutti gli esercizi che ti sembravano una stupidata. Ah e sono tipo la tonificazione per eccellenza per noi donne.

Come pasto serale ho dato vita a un miscuglio di proteine che non vi dico. Frittata con zucchine, peperoni, pomodoro e feta (che è uno dei pochi formaggi che mangio) e petto di pollo grigliato. Buono. Dopo cena ho mangiato la solita cioccolata, che tutti sanno far bene prima di dormire (non è vero, ma fa tanto studio scientifico, quindi lo scrivo).

Insomma come nei giorni precedenti prevalevano i carboidrati, così in questi ho fatto prevalere le proteine.

Ci tenevo anche a specificare che di confezionato in tutta la giornata c’è stata la nocciolata, il burro, i biscotti, le mandorle e la feta. Tutto il resto è fresco. Anche la robaccia della tavola calda (lo so, io ci vivo in quel bar e vedo quando portano la materia prima). Tipo il pane, mangiatelo fresco. Basta cose tipo pan bauletto, fette biscottate e simili. E non mi interessa che in realtà abbiano un’etichetta discreta. Non avete bisogno di ingerire così tanti conservanti. Si invecchia lo stesso ;-D

#cibosanoperunmese per te quando inizia?!

10 cose da fare quando cominci ad allenarti

10155482_217051098504762_1141694661932144666_nNon hai mai mosso un dito se non per aprire il pacchetto di patatine? Cominciare ad allenarsi potrebbe essere una buona idea! Segui il nostro decalogo per farti un’idea su come cominciare e parti. L’estate è sempre più vicina e sotto quelli strati di grasso si nasconde il tuo bikinibody

-CONSULTA IL MEDICO: questo punto può sembrare banale e ripetitivo, ma è il medico a decidere se puoi o meno fare attività sportiva non agonistica. Approfitta della visita per farti segnare quella crema contro i brufoli così non ti sembrerà di aver sprecato il tuo tempo.

-NON ESAGERARE: ti sembra che il tuo fisico possa sopportare un allenamento pesantissimo fin dal primo giorno? Bhé non è così. Te ne accorgerai il giorno dopo quando litri di acido lattico (che poi non è acido lattico, ma microlesioni del muscolo che nasce) invaderanno il tuo corpo e rimpiangerai di essere nato. È molto importante saper riconoscere il dolore: senti l’acido lattico? Ok, continua ad allenarti per sciogliere quel dolore. Hai i muscoli affaticati? Fai un giorno di pausa per la rigenerazione. Ti fanno male ossa e/o articolazioni? Interrompi subito e vai dal medico. Prevenire è meglio che curare. Continua a leggere