Archivi tag: sisters in action

Sfida un corpo nuovo dopo Natale #giorno 22

20160811_141300

La scorsa settimana un po’ troppi rest vi ho messo e qua ci stiamo avvicinando alla fine, quindi è arrivato il momento di spingere. Tanto ieri vi siete riposati e oggi potete sudare benissimo.

Avanzati (ci sono i pistol squat e tanti burpees, non fate le spavalde)

BEGINNERS, buon divertimento

Sfida un corpo nuovo dopo Natale #giorno 17

sampace587462f3154eb

Oggi come promesso, rest attivo. Quindi stretching, voi vi chiederete ma perché ne metto così tanto…perché i programmi corti (o meglio nel breve periodo) è molto facile gonfiarsi e avere un aspetto muscolare bruttino. Continua a leggere

Sfida un corpo nuovo dopo Natale #giorno 16

cropped-fotor040814573.png

Oggi vi regalo un po’ di Ewa. Voi lo sapete che lei difficilmente fa cardio puri, o fa allenamenti a circuito o a intervalli etc…non abbiate paura che domani (già ve lo dico così sapete che oggi dovete dare il massimo nonostante stanchezza e doms) vi metto un rest attivo bello ❤

Avanzati

 

Beginners (fate tutta la playlist)

Sfida un corpo nuovo dopo Natale #giorno 13

20170108_102539

Oggi vi parlo delle patate, perché molto spesso vengono messe da parte perché carboidrato calorico. A parte che non sono così tanto caloriche come sembra, secondo poi saziano che è una meraviglia. La cosa più importante sono i loro valori nutrizionali.

Abbiamo detto che sono carboidrati e hanno traccia di proteine, contengono i seguenti tesori: amminoacidi essenziali  (lisina e triptofano), amido ( fonte di fibra), tante vitamine ( C, B1,B2 e folati), potassio ( sale minerale fondamentale per gli sportivi).

E poi so bone tanto. Vabbe torniamo a noi, mi dispiace ma ieri ho deciso che il cardio del giorno 12 mi ha fatto riposare bene bene i muscoli e quindi oggi vi metto la muerte. Più corta però perché non  ho tutto questo tempo oggi.

Beginners ( si lo so sono tanto buona)

Avanzati

 

Sfida un corpo nuovo dopo Natale #giorno 10

20170105_1034441

Oggi girovagavo cercando qualcosa di sano coi mirtilli rossi…mi sono disillusa molto presto. Praticamente sti mirtilli rossi sono introvabili sotto forma di succo puro. Per oggi vi rimetto un po’ di pilates. Sia chi sta riprendendo da poco sia chi è super hiper fit inizia con questo:

Che nel 99 % dei casi i problemi di addome sporgente sono dati anche dalla pessima postura che abbiamo noi tutte. Quando magari a stare dritte sembriamo più magre e proporzionate, oltre  a evitare di avere dolori alla schiena di dubbia natura.

Poi le “principianti” mi fanno di nuovo Blogilates

Mentre le avanzate si fomentano con questa matta

P.S.

Vi ricordo che a meno che voi non siate un’professionista dello sport non esiste che riusciate a fare gli esercizi perfetti subito. Ma non vi preoccupate certi workout ve li rimetto in maniera strategica per renderli “propri”. Inoltre cercate sia nel pilates che nello yoga di capire la posizione di partenza e tenerla. Poi, se riuscite, sviluppate tutto l’esercizio con movimenti impercettibili, se invece siete sicure lo fate perfetto curando fino al minimo dettaglio, tenendo sempre a mente addome contratto/ respirazione forte/ non contrazione del collo, spalle, mento…

 

Sfida un corpo nuovo dopo Natale #giorno 8

20160906_0814261

Ho bisogno di coffeina in questo grigio inizio anno. Di solito mi limito a due caffè al giorno e cerco sempre di non mandarli giù a stomaco vuoto, bevendo almeno dell’acqua. Che l’acidità di stomaco sta sempre dietro l’angolo.

Oggi vi faccio rifare del cardio. Voi sapete che in generale ci sono due tipi di categorie di allenamento, l’allenamento dinamico e l’allenamento statico. Mentre noi donne che siamo sempre alla ricerca della Kate Moss che è in noi, di solito pensiamo sempre che c’è un allenamento che fa consumare e uno che non fa consumare. Purtroppo il corpo umano è talmente complesso che se mangi male e ti ammazzi di cardio, avrai comunque un brutto fisico e arrivati a un certo punto smetterai anche di dimagrire. Mentre se fai solo massimali (alzi pesi molto elevati, poche ripetizioni, tanto rest) e poi ti mangi 5 kebab, non ti cresceranno i muscoli. O meglio cresceranno pure, ma saranno gonfi e brutti e tu avrai la panza. Perchè la soluzione è sempre e solo una: mangiare sano e allenarsi il giusto, solo così si hanno dei risultati. Non c’è scampo, è inutile sperare che quelle cose sbagliate che fate vi facciano diventare quello che volete, perché siete le prime a boicottarvi. Tutti gli allenamenti combinati a una sana alimentazione equilibrata danno risultati sia in termini di tonicità che di forma. Se mangiate male, no. Magari vi faranno non ingrassare quei ulteriori 5 chili l’anno, ma di certo non avrete il fisico desiderato.

Per los principiantos

Per chi si allena assai, prego, provate Tracy ❤ (risata malefica di sottofondo)

 

 

Sfida un corpo nuovo dopo natale #GIORNO 5

20161231_151353

Allora sono in ritardo con la sfida, da domani vedrete l’articolo prima. Per oggi si ripete il primo giorno, quindi zumba e cassey che t’ammazza. Chi è agli inizi prova a tenere le posizioni di Cassey per almeno 20 secondi e 10 di riposo e così per tutto il tempo che lei fa l’esercizio.

Mi raccomandola posizione di C sdraiata in pilates, ombelico risucchiato e sguardo o su ginocchia o sulla pancia.

Non lo so se lo sapete ma Cassey ha una storia particolare, per tutta una serie di motivazioni sbagliate in passato faceva diete (leggi digiuni punitivi) e allenamenti pesanti. Poi il suo metabolismo fece “ciao amore t’ho amato tanto ma io adesso crollo in un sonno profondo e divento super efficiente” e cioè il metabolismo efficiente e quello che NON ti fa consumare la ciccia. Lei cosa fece, fece quello che fate tutte voi, e cioè continuç ad allenarsi come na pazza e il risultato fu blogilates, ma per grazia divina ha ripreso a mangiare normale. Quindi ad oggi si ritrova ad essere una bestia ( non so se avete mai visto le sue fantastiche sfide pazze da 100 burpees, eseguiti in maniera quantomeno strana con urletti e starnazzi di dubbia natura) super allenata, senza traccia di muscoli, ma con brutti gonfiori e ciccia. Se a voi ve sembra normale ammazzarsi tutti i giorni di allenamenti e non avere traccia di risultati…

  • C’è solo un modo per riprendere un corpo che ha avuto problemi ormonali e metabolici, STARE FERME PER 6 MESI, e imparare a mangiare, che molte di voi mangiano in una maniera da far pietà. Vedo colazioni con due fette biscottate e accanto yogurt, frutta e frutta secca, ma come cavolo pensate di comporre massa magra mangiando così. Se la sera devi correre, tu, di fette biscottate ne devi mangiare 6, con burro e marmellate sani. Senza andare nel panico per il burro mettendone la giusta misura. No che non dai nulla di sostanzioso, poi la sera te fai due ore di palestra e ti pensi che consumi le riserve. Evitate di farvi prendere la mano da considerazioni scientifiche che portano solo a farvi avere fame, essere gonfie (ma ve pare normale che il muscolo vi sta trattenendo acqua da 3 anni ?) e con la ciccia. Evidentemente pensate di fare 2+2=4, ma state facendo 10-12=-2 (i conti sono metaforici, prego di capirne l’essenza intrinseca)

QUANDO VI ALLENATE NON DOVETE AVERE FAME!!!! No che andate in ossessione per una pizza ( una pizza….una, pizza, … ) ma quante calorie ve pensate che è sta pizza…8900?! Non è quella che vi fa ingrassare. Vi fa ingrassare fare le ascete pseudo atlete che campano d’aria e bacche di Goji, ma poi quando viene il sabato sgarrate come se non ci fosse un domani . Se vedete della nutella ve la dovete finire da sole in cantina piangendo, e poi vi allenate 3 ore per smaltirla etc ect…no, se volete continuo pure con le tattiche scientifico mediche che applicate sperando di dimagrire e poi nisba. Sti centimetri aumentano.

Oggi avete questa playlist, cioè il giorno 1 di nuovo. Chi se la sente prima di iniziare (ma attenzione che poi si schiatta cn blogilates) mi fa 4 minuti di plank, davanti a uno specchio in tabata. Prendete il cronometro, iniziate in plank i primi 20 secondi e dal 20 al 30 secondo rest e poi di nuovo plank…per 4 minuti. Spalle lontano dalle orecchie (noi facciamo pilates e non siamo ginnasti) bacino in linea, sedere contratto, addome anche (ombelico in dentro risucchiato, sentiamo il crampo nella parte bassa…).

Il plank così lo potete fare tutti i giorni sia prima che dopo che addirittura staccato dagli allenamenti ricordando di riposare ogni tot di giorni che lo fate.